La custode delle api e del miele – Caboni Cristina

6451165_665709

Autore: Cristina Caboni

Casa editrice: Garzanti Libri (collana Super Elefanti bestseller)

Pagine: 328

La custode delle api e del miele è un romanzo meraviglioso, di quelli che ti entrano dentro già solo a leggerne il titolo. Ho comprato questo libro molto tempo fa e mi sono decisa a leggerlo solo adesso, infatti, non appena ho cominciato, non ho più smesso. La storia è stupenda, fatta di mille sentimenti e significati nascosti, di passati dolorosi e da sogni da voler realizzare, dalla paura di ritornare alle origini e di tornare a soffrire. Ma dalle tue origini non puoi scappare, te le porterai dietro ovunque sarai, in qualunque parte del mondo ti troverai saprai sempre di appartenere al luogo della tua infanzia, felice o dolorosa che sia. Questo è quello che ha provato per tutta la vita Angelica, la protagonista di questa storia.

Angelica era una bambina, costretta a crescere troppo in fretta a causa della morte prematura del padre e dell’assenza della madre che stava lontano da casa per intere settimane, Dio solo sa facendo cosa, per cercare di mandare avanti la sua vita e la sua bambina. Angelica aveva solo 7 anni, viveva tutta sola in una casetta situata tra le colline di un piccolo paese di Sardegna; ma il destino le ha regalato la gioia di Jaja, Margherita, la zia che abitava non lontano dalla sua casa. Jaja aveva una casa meravigliosa ed Angelica passava ore ad osservarla mentre cantava per le sue api, Jaja era la loro custode e forse per Angelica il destino le aveva riserbato proprio questo, anche a lei. Angelica si trasferì preso nella grande casa di Margherita e quest’ultima insegnava a quella bambina curiosa tutto ciò che c’era da sapere sulle api e sulla vita. Angelica era felice tra le api, tra la brezza del Mediterraneo e con il suo amato migliore amico Nicola. Ma la felicità è durata solo per un po’, infatti, sua madre aveva trovato un altro amore e un altro posto dove vivere, lontano dalla sua amata Sardegna e dalla sua amata Jaja.

Angelica ha lasciato tutto lì, tra le api e il mare, compresa la sua felicità. Lei questo lo sapeva bene, per questo aveva architettato un minuzioso piano per ritornarci, ma tempestivamente sua madre le diede una notizia terribile e per la bambina crollò tutto, anche quel briciolo di speranza che le permetteva di andare avanti.

Crescendo Angelica continua a studiare le api e la natura laureandosi in agraria. Le api erano diventate il suo lavoro e la sua unica certezza che la facevano sentire a casa in qualunque posto si trovasse nel mondo, non facendole mai dimenticare la dolcezza e la saggezza della sua Jaja. La sua vita procedeva ripensando continuamente alla felicità che era stata e che si trovava lì, in Sardegna, nelle sue radici. Ma Angelica sapeva che quella felicità e quel senso di pace e sicurezza non potevano mai più tornare. O forse no? Il destino aveva altri piani e ha sconvolto nuovamente la vita di Angelica. Sarà abbastanza forte da riaffrontare tutto di nuovo? Avrà la forza di lottare per il suo sogno, anche se questo implica molti sacrifici e le cattiverie della gente?

Ho amato ogni singola pagina di questo libro: il titolo, la copertina, i sentimenti trasmessi dalla protagonista. Si, perché anche io ero diventata un tutt’uno con Angelica, riuscivo a percepire ogni sua emozione e la facevo mia; mi sono ritrovata spesso ad asciugare qualche lacrima scesa involontariamente e mi sono ritrovata a sorridere senza alcun motivo apparente. Ho amato la descrizione dei luoghi magici della Sardegna e mi sono ritrovata anche io tra quelle meraviglie ad osservare Angelica cantare alle sue api, lei era la nuova custode. Ho scoperto moltissimo sulla raccolta e la lavorazione del miele, apprendendo che ogni miele era destinato a guarire qualcosa, a risanare un cuore infranto o a permettere di credere in se stessi, ogni miele è destinato a qualcuno.

Ogni capitolo del libro aveva infatti come titolo una tipologia di miele e sotto vi sono elencate tutte le sue caratteristiche e le emozioni che ti dava, quasi come a voler preannunciare gli avvenimenti di quello che ti aspettava. Sono rimasta colpita dalla determinazione di Angelica che nonostante avesse una paura immensa, aveva la forza di affrontare ogni cosa e di lottare con le unghie e con i denti per ciò che credeva giusto. Questo libro è riuscito a trasmettere anche a me tutto questo. Ho fatto miei tutte le emozioni provate e la lettura praticamente è volata, consiglio a chiunque questo libro e sono sicura che sarà oggetto di molti miei regali. Sono sicura che piacerà molto anche a voi e aspetto le vostre impressioni.

Vi lascio il link per maggiori informazioni:

6451165_665709

Seguimi su Instagram

1


4 Comments »

Rispondi a MePacifica Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...